Pino, il Presidente, ci racconta la sua telefonata con Suor Eulalie.: “Ho sentito ieri sr. Eulalie e oltre ad una relazione per quanto riguarda le gestione del personale, sempre molto efficiente, collaborativo, motivato mi ha anche informato della enorme affluenza che c’è in questo periodo al nostro ospedale.

La congiuntura atmosferica è segnata dalla presenza del vento del nord, l’Harmattan, che trasporta ad alta quota la sabbia del deserto del Sahara. Sabbia che si sparge inesorabilmente nei territori anche del Benin, e Sokponta è al centro del Paese, con creazione di situazioni di maggior vulnerabilità soprattutto per quanto riguarda l’apparato respiratorio. E naturalmente a farne le spese in maggior rilevanza sono proprio i bambini.

‘Ci sono giorni in cui non riusciamo nemmeno a fare la pausa di mezzogiorno per andare a mangiare per il grande lavoro’ e noi non facciamo fatica a credere a questa affermazione!

Grazie cari medici, infermieri e suore per l’enorme lavoro che state conducendo e per l’abnegazione e il cuore con cui lo fate!