Di Menza Giuseppe - Presidente
Di Menza Giuseppe - Presidente
Di Menza Emilio - Cofondatore
Di Menza Emilio - Cofondatore
Seymandi Pierluigi - Vicepresidente
Seymandi Pierluigi - Vicepresidente
Zanellati Alessia - Referente Scuola - Adozioni
Zanellati Alessia - Referente Scuola - Adozioni
Cermelli Valeria ed il responsabile Odontoiatria  Balestrero Giuseppe
Cermelli Valeria ed il responsabile Odontoiatria Balestrero Giuseppe
Soncin Felicitas
Soncin Felicitas
Fracasso Veronica
Fracasso Veronica
Longo Roberta
Longo Roberta
Rossi Cristina
Rossi Cristina
Capra Claudia - Responsabile Contabilità
Capra Claudia - Responsabile Contabilità
Zanardi Gabriella
Zanardi Gabriella
Cirio Fiorenzo - Responsabile - Azienda Agricola
Cirio Fiorenzo - Responsabile - Azienda Agricola
Tagliabue Paolo
Tagliabue Paolo

COLLEGIO DEI SINDACI

Benna Gabriele
Benna Gabriele
Torri Roberto
Torri Roberto

RESPONSABILE FOUNDRAISING

Faletti Daniela - Consulente fundraising/progettazione
Faletti Daniela - Consulente fundraising/progettazione

Referenti Locali

Eulalia Kotoko - Amministatrice dell’ Hopital
Eulalia Kotoko - Amministatrice dell’ Hopital
Clement Agossadou - Responsabile Hopital
Clement Agossadou - Responsabile Hopital

Siamo un’associazione laica, apartitica e aconfessionale ma nello stesso tempo siamo un’associazione che abbraccia e può essere abbracciata da tutti, di qualsiasi partito e credo religioso perché la nostra associazione ha qualcosa a che fare con l’amore e la solidarietà e l’amore, quello autentico, non ha e non può avere etichette.

Siamo nati il 25 settembre 2004 come risposta conseguente all’elaborazione di un grave lutto che aveva colpito la comunità fubinese: un giovane figlio era deceduto in seguito ad un incidente stradale, l’ennesimo giovane fubinese che usciva fuori dalla nostra vista.

Che significato ha per noi l’abbraccio?

120903080933-abbraccioÈ attenzione all’altro, disponibilità, riconoscimento, contatto fisico; può anche essere segno di giustizia, di restituzione.
Comporta lo scoprirsi un po’, mettersi un po’ in gioco: l’altro può dirci e darci delle cose, con questo semplice gesto, a cui non possiamo restare indifferenti. E nello stesso tempo è protezione, fiducia reciproca.L’abbraccio in definitiva è un atto che ha a che fare con uno scambio nella sfera dell’amore.

E noi pensiamo che il senso della vita, l’unico possibile, è proprio quello di dare e ricevere amore. Tutto deve essere ricondotto a questo. A questo ci riportano le esperienze di grandi separazioni.Bisognerebbe fermarsi e trovare il tempo di decodificare i messaggi legati agli avvenimenti, a volte anche dolorosi, che ci accadono per poter riflettere e arrivare a queste conclusioni: ma noi non abbiamo tempo, anzi forse siamo schiavi del tempo.

Noi pensiamo che tutti vogliamo scambiare amore, andare incontro all’altro, condividere con gli altri i nostri pensieri, i nostri sentimenti, e questo per un motivo molto semplice: amare ed essere amati è il nostro bisogno primario, fondamentale, indispensabile non solo per sopravvivere ma per vivere gustandoci un po’ di felicità.

D’altra parte pur sentendo tutto ciò ed essendone, a volte, consapevoli abbiamo una grossa difficoltà a realizzarlo.

Sono forse cose scontate ma riteniamo importante che di tanto in tanto queste cose ce le ricordiamo: è un modo di alimentare la Speranza o addirittura di farla nascere in qualcuno di noi.